La Parrocchia
 Info
  • Orari S.Messe 
  • Dove Siamo 
  • Norme Matrimonio 
  • Battesimi 2019 
 Vita della Parrocchia
  • Avvisi e Appuntamenti 
  • La parola del Parroco 
  • Riflessione Vangelo 
  • Preghiera 
  • Catechismo 
 Consiglio Pastorale
  • Composizione 
  • Incontri del C.P. 
Gruppi & Associazioni
 CARITAS
 Azione Cattolica
  • Azione Cattolica 
  • ACR 
  • AC Giovanissimi 
  • AC Giovani 
 Agesci
  • Terracina 2 
 Confraternita
Storia & Arte
 Storia & Arte
  • Cenni storici 
  • Madonna di Lourdes 
  • Sacra Famiglia 
  • Via Crucis 
Una foto a caso

La Liturgia di Oggi
La BIBBIA OnLine

La Bibbia On Line

 Madonna di Lourdes 
 

Restauro-Madonna-Lourdes RELAZIONE TECNICA SUL RESTAURO DELLA STATUA IN CARTAPESTA RAFFIGURANTE LA MADONNA DI LOURDES SITA NELLA CHIESA DEL SS SALVATORE – TERRACINA - LT

 
STATO DI CONSERVAZIONE
La Madonna, realizzata in cartapesta, si trovava in cattivo stato di conservazione.
Quasi sicuramente a seguito dei bombardamenti dell’ ultima guerra la scultura presentava gravi danneggiamenti, parzialmente risarciti in passato per garantire una maggiore stabilità di tutta la struttura.
In un secondo tempo era stata ulteriormente ridipinta in modo estremamente pesante ed invasivo.
Molte parti, come le mani, e zone del panneggio, si presentavano gravemente danneggiate e non assemblate.
Il tutto risultava fortemente alterato nella cromia originale ed appiattito nel modellato.
 
INTERVENTO DI RESTAURO
Dopo molteplici tentativi di rimozione della spessa materia che ricopriva l’ intero strato originale con solventi volatili di varia natura, si è dovuti obbligatoriamente intervenire in modo meccanico a bisturi.
Nel procedere gradualmente in questa operazione è stato così rimosso il pesante e tenace strato di colore che occultava la materia originale riportando alla luce decorazioni in oro e colore che interessavano tutta la veste, purtroppo in gran parete danneggiate.
In corso d’opera venivano anche eliminati vari e spessi strati di carta applicati nei punti più fragili della struttura nel precedente restauro.
A pulitura ultimata tutto il modellato risultava chiaramente più plastico ed armonioso e di una cromia delicata e luminosa.
I precedenti rifacimenti di alcune dita delle mani sono state rimosse ed in seguito ricostruite in gesso e colla.
Tutte le zone del panneggio che risultavano fratturate e non adeguatamente assemblate sono state fermate con una sottile garza (velatino) applicato con colle viniliche ed in un secondo tempo ingessate.
Le parti mancanti di grande entità sono state riempite e rimodellate con cartapesta in modo tale da ripristinare l’ originale materia di tutta l’opera.
Tutte le altre lacune sono state stuccate a gesso di Bologna e colla di coniglio.
La reintegrazione pittorica è stata condotta ad acquerelli e colori a vernice il motivo decorativo con oro a pennello ed il girocollo della veste ed i bordi della fusciacca con applicazione di oro in foglia a missione.
A protezione di tutta l’ opera è stata applicata a “pomacciolo” cera d’ api vergine neutra.
 
FRANCESCA PIAT – CRISTIANA MARIA NOCI
R E S T A U R O O P E R E D ’ A R T E
0 0 1 6 1 R OMA – V IA N OME N TAN A 1 7 5 – T E L / FAX 0 6 4 8 7 1 6 2 7
 

   


 
C'è di nuovo

Pubblicate nuove foto

nell'ALBUM 2018

* Medjiugorje

* Veglia Missionaria

Accoglienza

Una struttura per l'accoglienza dei gruppi

Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere informazioni sulle novità di questo sito.

Iscriviti
Cancella

  Iscritti : 48

Prossimi eventi
• Sabato 23 Febbraio
• Giovedì 28 Febbraio
• Sabato 9 Marzo
Calendario
Cerca nel sito



Santi e Beati

Box Contatti
• Web-Mail
New-CMS 2.9.7 Valid CSS Valid html 5 GNU General Public LicenseRealizzazioni Web by XAD
This page was created in 0.1852 seconds
Contenuto del div.