La Parrocchia
 Info
  • Orari S.Messe 
  • Dove Siamo 
  • Norme Matrimonio 
  • Battesimi 2019 
 Vita della Parrocchia
  • Avvisi e Appuntamenti 
  • La parola del Parroco 
  • Riflessione Vangelo 
  • Preghiera 
  • Catechismo 
 Consiglio Pastorale
  • Composizione 
  • Incontri del C.P. 
Gruppi & Associazioni
 CARITAS
 Azione Cattolica
  • Azione Cattolica 
  • ACR 
  • AC Giovanissimi 
  • AC Giovani 
 Agesci
  • Terracina 2 
 Confraternita
Storia & Arte
 Storia & Arte
  • Cenni storici 
  • Madonna di Lourdes 
  • Sacra Famiglia 
  • Via Crucis 
Una foto a caso

La Liturgia di Oggi
La BIBBIA OnLine

La Bibbia On Line

 Via Crucis 
 
VIA  CRUCIS   

 
I STAZIONE:  CROCIFIGGILO - CROCIFIGGILO




Solo
nella muta angoscia
di uomo condannato.

Solo
tra una folla:
e non ti importa
se t’approva o ti difende.

Che pena la solitudine,
o Signore!


 





II STAZIONE: PRESE DA SE LA CROCE



Siamo uomini peccatori:
pietà di noi
per la tua croce.

Siamo vittime dell’angoscia:
pietà di noi
per la tua croce.

Siamo tanto superbi:
pietà di noi
per la tua croce.

Siamo
mendicanti di gioia:
pietà di noi
per la tua croce.








III STAZIONE: CADUTO IN GINOCCHIO PREGAVI

 





La tua ombra barcollante
l’hai raggiunta sul selciato.

O Signore
chi cade decade.

Della nostra dignità
tante volte avvilita
prenditi cura tu,
anche se noi fingiamo
che non ce ne importa.










IV STAZIONE: FIGLIO COSA HAI FATTO?





Ti aspettava e l’aspettavi.

Colloquio fatto di silenzio.

Martirio senza sangue.

Pianto senza lacrime:
è la spada di Simeone.

Lascia, o Signore, che
forse un po' indiscreti
assistiamo all’incontro
con tua madre.


 







V STAZIONE: TU PORTAGLI LA CROCE




Forse perché
non hai dimenticato
l’aiuto
di Simone di Cirene
noi ti sentiamo accanto?

Sappiamo così
di non essere soli
e la tua mano solleverà
le nostre piccole croci
perché
sei il nostro amico Gesù.




 



VI STAZIONE: IO CERCHERÒ’ IL TUO VOLTO



Avevi dato
generosamente
Signore,
ai ciechi la vista,
ai sordi l’udito,
ai malati la salute;
a lei, Veronica,
gentile e coraggiosa,
hai donato l’effigie
del tuo volto per noi,
quale sarà;
il tuo generoso dono Signore?













VII STAZIONE: SIA FATTA LA TUA VOLONTÀ’




Insegnaci o Signore,
a non cercare conforto
alle nostre pene,
a non ripiegarci
sulle nostre tristezze,
a non assaporare
le nostre lacrime;
fa che sappiamo dare
senza chiedere,
comprendere
senza giudicare,
aiutare
senza umiliare.


 





VIII STAZIONE: PIANGETE SU VOI STESSI



Cammineremo dunque,
senza voltarci
perché i rimpianti
sciupano il dono,
senza fermarci
perché la strada è lunga,
con la speranza viva
di giungere alla meta,
non importa
se laceri o feriti.


 


 


 


 



IX STAZIONE: STRONCATO DAI NOSTRI PECCATI



Passo stanco
interrotto di schianto.

E così
hai baciato la terra!

La tua bocca
ha sentito il suo sapore,
il tuo corpo
ha saputo com’è dura,

sei a terra, o Signore,
per rialzarti
non più solo:
anche noi ti seguiremo
ormai confortati.


 


 

 



X STAZIONE: PRESERO LE SUE VESTI




Si giocarono coi dadi
la sua veste
e noi giochiamo
con la libertà.

Se i ricordi
portano i rimorsi,
rimetti a noi
i nostri debiti;
se ci sentiamo come canne al vento,
non ci indurre in tentazione.

Se la paura è tanta,
liberaci dal male.



 


 

XI STAZIONE: LUI LO CROCIFISSERO




Il pugno è chiuso
ma non è minaccia:
è solo l’ultimo spasimo.

“ Padre perdona loro
perché non sanno 
quello che fanno”.

Signore perdona
anche noi,
anche se sappiamo
quello che facciamo.



 

 




XII STAZIONE: PRESSO LA CROCE C’E’ LA MADRE 



L’amore ti condusse
a questa morte:
chinasti il capo
come a dire “ Si “.

Le nostre strade tortuose
a volte labirinti
cercano te
e tu ci attendi
mai stanco
a braccia aperte.

Anch’io ti guardo
in questo
nostro incontro
e chino il capo
e ti rispondo “ Si “.


 



XIII STAZIONE: NON OBLIAR IL PIANTO DELLA MADRE





Santa Maria,
Madre di Dio,
ti hanno ridato
il Figlio
e lo rimiri,
prega per noi peccatori,
perché
è la nostra vittima;
prega adesso
che uniamo al tuo
il nostro pianto
e nell’ora estrema
della nostra morte.


 


 



XIV STAZIONE: VI DEPOSERO GESÙ’





I sepolcri
segnano la fine
ma dal tuo fiorisce
la speranza

Riposi per risorgere, o Signore,
all’alba colorata d’alleluia.

La speranza ha sapore di certezza,
la vita  ha vinto
la morte,
ed ogni uomo potrà dire in verità:
“ Oggi io comincio “.





Stampa
Share
 Autore : don giuseppe
 Pubblicato : Domenica, 10 Febbraio 2008 - 18:37
 Ultima modifica : Mercoledì, 20 Febbraio 2008 - 16:41
 Pagina letta 3917 volte

 
C'è di nuovo

Pubblicate nuove foto

nell'ALBUM

* Medjiugorje

* Veglia Missionaria

* ASSISI marzo 2019

* Veglia di Pasqua 2019

Accoglienza

Una struttura per l'accoglienza dei gruppi

Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere informazioni sulle novità di questo sito.

Iscriviti
Cancella

  Iscritti : 48

Prossimi eventi
• Giovedì 25 Aprile
• Sabato 27 Aprile
• Sabato 11 Maggio
Calendario
Cerca nel sito



Santi e Beati

Box Contatti
• Web-Mail
New-CMS 2.9.7 Valid CSS Valid html 5 GNU General Public LicenseRealizzazioni Web by XAD
This page was created in 3.31 seconds
Contenuto del div.